ORGANIZZARE UN MATRIMONIO: QUALI SONO LE PRIME 3+ 1 DECISIONI DA PRENDERE?

Organizzare un matrimonio non è una passeggiata!  Sono sicuro che è un momento sognato a lungo, ti capisco bene! Adesso però è arrivato il momento di passare all’azione con l’organizzazione e i passi da compiere! Se non sei preparata a ciò che ti aspetta e non parti subito con il piede giusto… rischi di bruciare le tappe, soprattutto adesso con le restrizioni del COVID!

Da dove devi iniziare? Cosa fare per non farti prendere subito dall’ansia e rischiare di perdere il controllo prima ancora di cominciare?

Da anni lavoro nel mondo del matrimonio e da fotografo a stretto contatto con tutti i fornitori! Ecco perché ho pensato di aiutarti e preparare un articolo in cui voglio condividere con te un’utile CHECK-LIST con le 3+1 decisioni da prendere per iniziare i preparativi del tuo matrimonio!

  1. Data delle nozze

La prima decisione da prendere per i preparativi del matrimonio riguarda la scelta della data. Ti sembrerà una considerazione ovvia, ma in realtà scoprirai continuando a leggere l’articolo che non lo è e nasconde già diverse trappole se non gli dai il giusto peso.
Se esiste già una data a voi cara come un anniversario, oppure una ricorrenza speciale, potete partire da li. La regola è sempre quella di muoversi con largo anticipo per verificarne la disponibilità: in media 12 mesi prima.

Se non avete una data a voi cara, per qualsiasi altra data ecco i miei tre criteri per la scelta:

  • Il periodo dell’anno o la stagione.pensate ad un matrimonio all’aperto o alle calde ed accoglienti atmosfere d’autunno? Per ogni stagione ci sono ovviamente dei pro e dei contro, e dal mio punto di vista in termini di ore di luce e buio, e di caldo o freddo, ma ogni stagione ha la sua giusta atmosfera da cogliere, perfino la pioggia può diventare romantica!! È importante però, tenere conto delle alte stagioni (estate) e quindi occhio di nuovo ai tempi di prenotazione per non rischiare brutte sorprese.
  • Il giorno della settimana. Questo secondo passaggio vi serve per capire se preferite il weekend, accontentando anche amici e parenti (soprattutto se vengono da lontano), oppure se optare per un giorno infrasettimanale dove potresti avere un matrimonio più intimo e riservato e ottenere anche degli sconti su alcuni servizi (location, catering).
  • La flessibilità è il terzo criterio per me fondamentale. Non fissarti su una data specifica ma prendi in considerazione un periodo più lungo composto da più date per avere più possibilità di scelta! Soprattutto se come nel mio caso il fornitore ha scelto di fare matrimoni in esclusiva, cioè un solo evento al giorno.

La data è una decisone da non sottovalutare mai e richiede il giusto tempo e la giusta elasticità.
Tieni in considerazione il fatto che muoversi con largo anticipo e prevedere almeno 2/3 opzioni di data, può essere un vantaggio per te se ci sono dei fornitori ai quali non volete proprio rinunciare perché già li conoscete o perché ve ne hanno parlato, rischiereste di perderli perché già impegnati, se non ti muovi per tempo.

  1. Chiesa o municipio?

Un altro passaggio fondamentale, e un’altra scelta attenta da fare è matrimonio religioso o matrimonio civile?

Matrimonio  religioso – Celebrare un matrimonio in chiesa significa credere in un sacramento e quindi rispettare le tradizioni della propria religione. Se si sceglie questo rito è importante valutare e prenotare la chiesa con largo anticipo per essere certi che la data che avete scelto sia disponibile. Soprattutto per le chiese storiche. Da fotografo, lavorando anche in una città come Roma, ho avuto modo di verificare che la chiesa spesso vincola anche la data! E si parla di muoversi anche 18-24 mesi prima per le chiese molto gettonate!

Matrimonio civile – Numeri alla mano, i matrimoni celebrati con rito civile sono in costante aumento con molte coppie, anche giovani, che lo preferiscono a quello religioso per via della durata breve e per la sua versatilità. Le informazioni utili le puoi trovare direttamente siti del Comune di riferimento. In alcuni Comuni è possibile celebrare il rito civile anche fuori dalle sale comunali. È quindi possibile celebrare le nozze in quelle location che possono assumere il ruolo di casa comunale.
Che il tuo matrimonio si svolga con rito religioso o civile, l’importante è che sia personalizzato ed emozionante per voi due!

Dal punto di vita fotografico infatti la Chiesa o il Municipio sono entrambe cornici perfette per immortalare la bellezza, l’emozione, l’autenticità della vostra storia e del vostro giorno più bello!

3 . Location

Il TERZO passaggio da fare per la preparazione del matrimonio è la scelta della location per il ricevimento. Per assicurarsi che la data anche qui sia disponibile la scelta si pone tra:

  • sala banchetto o un ristorante con cucina interna
  • location o villa in affitto

Una delle paure più comuni tra le future spose, in fatto di location per le nozze, è arrivare in ritardo e trovare tutte le location già prenotate. Keep Calm!
La scelta della location per matrimonio è la fase dell’organizzazione delle nozze che vi assorbirà più energie in assoluto perché prevede diversi spostamenti e sopralluoghi, ecco perché è la seconda decisione da prendere! Sei pronta a scoprire le differenze?

Sala banchetto o ristorante. – Nella maggior parte dei casi il numero degli spazi a disposizione è più ridotto, ed è condiviso con altri ospiti del ristorante. Di solito è riservata solo una sala, più di rado l’intero ristorante.
Questo aspetto, se per alcuni versi è da considerarsi un aspetto negativo, per altri versi può anche tornarti utile se vuoi un matrimonio più ”easy”, non sfarzoso e che favorisca l’intimità tra gli ospiti.
Rispetto al servizio fotografico, il ristorante raramente però ti può offrire gli scorci che ti offre una villa. Dovrai allora valutare l’ipotesi di spostarti in altro luogo più suggestivo per le tue foto e raggiungerai solo dopo un po’ i tuoi ospiti che saranno lì ad attenderti.

La location o la villa in affitto. – La location o la villa in affitto dispone di solito di spazi più ampi sia interni che esterni che ti permettono di personalizzare come volete il vostro matrimonio, attraverso allestimenti, angoli a tema e intrattenimento che poi ritroverai immortalati nel tuo album di nozze. In questo caso dovrai affidarti a un Servizio Catering o Banqueting per il tuo menù di nozze!

Nel definire il luogo in cui festeggerai il giorno più importante della vita, devi assolutamente partire dai tuoi desideri, da come l’hai sempre sognato e dal tipo di esperienza che vuoi sia quel giorno. Questo, però, non significa che nella programmazione delle nozze non devi considerare anche variabili inattese come il maltempo. E questo è il motivo per cui, nella scelta della location, devi capire se il piano B proposto da una struttura o dall’altra soddisfa le tue esigenze, e che ti permetta ti cogliere nelle foto tutto ciò che ti piacerebbe ricordare di quella giornata!

  1. FOTO E VIDEO

A dispetto di quanto voi possiate immaginare, negli ultimi anni il servizio fotografico ha preso sempre più un ruolo fondamentale per gli sposi che nel giorno più bello della loro vita vogliono vedersi bellissimi, sentendosi a loro agio. Le foto e il video sono ciò che permetterà al vostro matrimonio di mantenere vivo il ricordo del giorno più bello della vostra vita.

Quale fotografo sceglierete per raccontare tutti i momenti più importanti della vostra giornata e chi saprà catturare gli sguardi e le emozioni? Esistono diversi stili fotografici e il mio consiglio è di valutare quale si addice di più al vostro modo di essere e poi al vostro evento, che sappia raccontare la vostra storia e cogliere i momenti per voi importanti.
I servizi fotografici che vengono proposti per un matrimonio possono suddividersi a seconda del loro stile:

  • Fotografo tradizionale. Specializzato per lo più in foto dove tu e i tuoi ospiti sarete IN POSA. È il fotografo a dirige gli sposi e a dire come mettersi e cosa fare, seguendo degli schemi prestabiliti. È uno stile anni 80, 90 e sempre meno giovani lo scelgono
  • Stile Artistico. Sono fotografie e ritratti in pose particolati. Le foto sono elaborate sia per le luci che per le inquadrature, dove il set e gli sfondi sono molto studiati e curati. C’è una grande preparazione di ogni singola immagine.
  • Fotografo reportage/documentarista. È l’artista dello scatto spontaneo: foto della preparazione degli sposi, foto degli invitati. L’espressione, il gesto e il particolare vengono catturati dalla sua macchina da presa. Si diletta in anche in qualche ritratto, senza chiedervi di mettervi in posa.

E poi c’è l’esperienza fotografica Beyourself. È un percorso che ha come scopo quello di mettere a proprio agio gli sposi e fare in modo che siano liberi di mostrare le loro emozioni e la loro storia in maniera spontanea ed entrare in relazione e in sintonia con chi c’è dietro all’obiettivo. È una vera e propria esperienza di coppia, un’esperienza coinvolgente ed emotiva che vi dà la possibilità di raccontarvi, entrando in confidenza con il professionista che si occuperà di fare le foto del matrimonio, abbandonando così il normale timore della macchina fotografica; prevede più incontri, non solo fotografici, nei quali si crea relazione, in un’atmosfera rilassata, divertente e informale che aiuta gli sposi in maniera graduale e con piccoli accorgimenti, a stare poi a loro agio , rimanendo sé stessi e lasciando così uscire le loro emozioni più profonde e vere. Il fotografo diventa un amico, una guida, un riferimento.

Nella scelta del fotografo di matrimonio, un fattore che gli sposi trascurano è il TEMPO. Pensano al numero di foto, alla quantità e alla grandezza degli album, al prezzo. Tutti fattori di quantità, che senza il TEMPO non hanno valore! Non si valuta il tempo che un fotografo, piuttosto che un altro, dedica in modo esclusivo a loro e al loro matrimonio. Prima, durante e dopo il tuo matrimonio.

Se un fotografo dedicasse tempo già prima del matrimonio, mettendo a loro agio gli sposi davanti alla macchina fotografica, il giorno del matrimonio le foto sarebbero più vere, più belle, spontanee e naturali, te lo assicuro!

Non c’è tempo da perdere come vedi! Muovi i primi passi nell’organizzazione del tuo matrimonio seguendo queste 3+1 REGOLE e assicurati di trovare, per la vostra data, il professionista giusto che risponda appieno alle vostre esigenze, soprattutto in questo momento di restrizioni!

CLICCA SUBITO QUI SOTTO E VAI A VEDERE LE TESTIMONIANZE VIDEO  DI CHI HA GIA’ PROVATO IL METODO BEYOURSELF!

CLICCA SUL PULSANTE E SCOPRIRE LE TESTIMONIANZE